NAGA
L'HORNBILL FESTIVAL E LE TRIBU' NAGA
gallery/naga (1)
gallery/naga (11)
gallery/naga (12)
gallery/naga (15)
gallery/naga (17)
gallery/naga (18)
gallery/naga (25)
gallery/naga (4)
gallery/naga (5)
gallery/naga (6)

Con il nome Naga viene indicato un gruppo di tribù Indo-Mongole che parlano una lingua Tibeto-Birmana e vivono in una remota regione montana al confine con l'India.

 

All'incirca un milione di Naga vive in India, mentre 100.000 abitano nei villaggi tra i monti Patkai (detti anche Monti Naga) nell'estremo nord del Myanmar, lungo il confine indiano, nel bacino del fiume Chindwin. Tradizionalmente fieri guerrieri e fino a pochi anni fa cacciatori di teste, i Naga hanno difeso le loro terre dalle invasioni degli Indiani e dei Birmani.


Molti dei villaggi in cui vivono i Naga si trovano in aree montagnose e inaccessibili, ma una volta l'anno quasi tutta la popolazione Naga scende dalle montagne per partecipare ai festeggiamenti per il nuovo anno. Vestiti con i loro costumi tradizionali, i guerrieri Naga eseguono canti e danze di guerra terribili e impressionanti per mostrare il loro valore di cacciatori ed attirare le donne non sposate, vestite dei loro costumi più pittoreschi.


Il Nagaland è un piccolo stato confinante a est con il Myanmar, uno stato di colline e foreste, dove vivono 16 tribù principali e numerosissimi sotto gruppi, chiaramente distinguibili dall'abbigliamento e gli ornamenti che indossano. Sono tribù di origine Indo-mongolica, appartenenti alla famiglia degli Shan, tra loro vi erano anche guerrieri cacciatori di teste, che vengono globalmente chiamati Nagas. 


Un elemento di distinzione tra le tribù è uno scialle che indica lo stato sociale del possessore oltre al gruppo di appartenenza. Naturalmente le tradizioni che permettevano il possesso di un certo tipo di stoffa, solo dopo il superamento di alcuni stadi della vita, si sono un po' allentate e oggi il rango è più difficile da identificare.

Project M Photo: The New Photography Agency